Lo scorso lunedì (3 giugno) si è svolto il primo Fashion-Luxury Lab by Facebook and Sembox.

Di seguito abbiamo riassunto i principali insight emersi, alcuni di respiro generale altri più specifici per il settore del lusso.

Iniziamo da una considerazione che può sembrare banale ma che richiede un vero cambio di mentalità e che ancora è raro vedere applicata nella realtà.

 

Schift to Mobile.

Non significa creare siti responsive ma richiede un vero cambio di progettazione visuale e di comunicazione. Approccio che crediamo sia davvero ben riassunto nella seguente immagine

 

Così per comprendere meglio la potenza di questo device, pensate che statisticamente ognuno di noi sblocca il suo smartphone 150 volte al giorno

 

 

 

I millennial sono protagonisti nel settore luxury

 

 

Sono consumatori abituati all’omnichannel e ad essere sempre connessi, utilizzano tutte le tipologie di device in circolazione.

Facebook e Instagram sono la principale fonte di ispirazione nel settore Fashion in Italia.

 

La creatività rappresenta un fattore chiave anche quando si parla di performance legate alle vendite

 

 

Ultimo è, forse più importante spunto: serve una strategia full-funnel. Non si può pretendere di adottare la stessa tipologia di comunicazione per tutti gli utenti, indipendentemente dalle caratteristiche personali e dalla posizione degli stessi all’interno del processo di acquisto. Ogni azione deve essere misurata mediante obiettivi specifici.

 

 

Chi volesse ricevere le slide condivise nell’evento o ricevere maggiori informazioni sullo stesso può contattarci scrivendo a info[at]sembox.it Rif:Fashion-Luxury Lab